Cosa fare se il cane ha un attacco.

  • Annota il tempo per determinare quanto dura la crisi.
  • Tieni le mani lontane dalla bocca del cane. Il cane non inghiottirà la lingua, ma potrebbe involontariamente morderti.
  • Tirare delicatamente il cane per la collottola lontano da pericoli adiacenti (scale, strade, piscina, camino e cavi elettrici).
  • Se il tuo cane è su una superficie dura, una coperta o qualcosa di morbido sotto la testa è di aiuto per evitare lesioni.
  • Mantieni il cane nel luogo più silenzioso possibile. Rumori forti o acuti possono prolungare la crisi o peggiorare la situazione.
  • Allontana gli altri cani dalla zona, in quanto potrebbero disturbare o attaccare il cane durante la crisi.
  • Allontana i bambini e altri animali dall’area per sicurezza, così puoi concentrarti sul cane.
  • Se possibile, fai un video di un attacco; raramente si verificano convulsioni nell’ambulatorio del veterinario e osservare il comportamento del cane può aiutare il veterinario a fare una diagnosi accurata. Se hai già realizzato un video ma il comportamento del cane durante le crisi cambia in modo marcato, crea un altro video per il veterinario.
  • Se la crisi dura più di cinque minuti o se avvengono consecutivamente più crisi più brevi, richiedi immediatamente l’assistenza veterinaria.
  • Annotare una descrizione completa della crisi in un diario delle crisi: frequenza, durata e gravità, nonché eventuali anomalie comportamentali associate alla crisi. Una descrizione accurata è importante perché ci sono altre condizioni con sintomi che imitano le convulsioni, come una malattia cardiaca e / o polmonare, la narcolessia, la catalessia, la miastenia grave e i disturbi del metabolismo.

Posted in: Ho un cane epilettico