Gli speroni

Rivisto Marzo 2014

 

Lo sperone è il quinto dito che si trova sia sulle zampe anteriori che su quelle posteriori. E’ situato lungo il lato inferiore della zampa e non tocca il terreno quando il cane è in posizione eretta. Un cane può avere fino a 3 speroni nelle zampe posteriori, mentre sono anomali gli speroni multipli anteriori. Quelli posteriori non sono normali per i membri della famiglia dei canidi in linea generale (lupi, volpi, ecc.), ma talvolta sono presenti nei cani domestici e il fatto che vengano considerati “normali” o meno dipende dalla razza a cui appartengono. Negli Aussie non lo sono. Tutti gli Australian possiedono gli speroni anteriori e, anche se non ci sono statistiche riguardo a quelli posteriori, non sembrano essere diffusi. In ogni caso, sono sufficientemente presenti – o almeno lo sono stati in passato – per essere menzionati negli standard di razza, che ne richiedeno la rimozione, nella maggior parte dei casi.

Lo standard della maggior parte delle razze consente di rimuovere gli speroni anteriori, anche se non dovrebbe essere fatto per motivi funzionali. Gli speroni posteriori, residuo dell’alluce, non sono invece funzionali e dovrebbero essere rimossi nelle razze in cui non sono richiesti (incluso gli Aussie). Nelle zampe posteriori, solitamente, non sono collegati alle altre ossa, ma sono incapsulati in tasche di pelle che si protundono dalla gamba e sono disarticolati dal resto dello scheletro. In alcune condizioni di terreno, potrebbero impigliarsi e strapparsi.

In alcuni rari casi, i cani possono avere speroni posteriori funzionali, come la razza del Norwegian Lundehund che ne possiede uno o due funzionanti. Nonostante si presentino raramente, ci sono notizie di alcuni Aussie che possiedono speroni posteriori funzionanti collegati allo scheletro e ai muscoli delle gambe. Probabilmente sono retaggi ereditari e non dovrebbero essere considerati penalizzanti, ma a causa del fatto che sono integrati alla struttura muscolo-scheletrica delle gambe posteriori non dovrebbero essere rimossi senza un motivo di origine medica.

Alcune persone rimuovono gli speroni anteriori per poter spazzolare meglio i cani o per far sembrare le zampe anteriori più lisce; altre ritengono che essi rappresentino un rischio inutile di ferirsi per tutti quei cani che lavorano su terreni accidentati. Gli standard di razza ammettono questa pratica, ma esistono motivazioni convincenti per non metterla in atto. Gli speroni anteriori sono l’equivalente dei nostri pollici. Anche se queste dita non raggiungono il terreno quando il cane è in posizione eretta o trotta, sono funzionali e stabilizzano l’articolazione del carpo (il polso), specialmente in velocità o durante i cambi di direzione repentini. Vengono utilizzati per il grooming e come aiuto per tenere tra le zampe anteriori gli oggetti quando il cane è steso. Tutte le specie di cani selvatici ad eccezione di una (il cane selvatico africano o licaone) possiedono gli speroni anteriori, comprese tutte quelle più strettamente collegate ai cani domestici. Rimuoverli può avere un impatto negativo sulla salute: i cani fisicamente attivi a cui sono stati rimossi sono maggiormente inclini a sviluppare un’artrite all’articolazione del carpo talvolta talmente grave da porre fine alla loro carriera negli show o nel lavoro.

 Tradotto a cura di: Oriana Zago