“Scheletro letale”

Agosto 2013

 

Tra gli anni 80 e i primi anni 90 sono stati pubblicati diversi studi scientifici aventi come oggetto una malattia ortopedica specifica degli Australian Shepherd che comporta anomalie scheletriche multiple, inclusa la palatoschisi. In Europa ha assunto il nome di “scheletro letale”. Questa malattia è la conseguenza di una mutazione legata al gene X riscontrato in un singolo soggetto femminile. Tutta la prole maschile che ha ereditato la mutazione presentava scheletri gravemente deformati e palatoschisi; tutti eccetto uno morirono poco dopo la nascita. Le femmine aventi una sola copia della mutazione presentavano una curvatura anomala delle ossa lunghe degli arti, polidattilia e/o dita fuse tra loro. Si può presumere che, se una femmina ereditasse 2 copie della mutazione, mostrerebbe affezioni della stessa gravità di quelle dei maschi.

Non si tratta di un problema di salute della razza, ma è ristretto ad una sola famiglia di pochissimi cani, sempre che siano ancora vivi, oggi.

Tradotto a cura di: Oriana Zago