Spondilosi

Agosto 2013

 

La spondilosi è una malattia degenerativa della spina dorsale di origine senile o traumatica. I cani che ne sono affetti sviluppano degli speroni ossei nelle vertebre, che talvolta formano un ponte al di sopra di esse. Inizialmente non si riscontrano sintomi, anche se è possibile notare la protrusione degli osteofiti. Con il trascorrere del tempo, il cane inizierà a provare dolore, si irrigidirà e mostrerà una motricità ridotta. La spondilosi può essere confermata utilizzando i raggi x. Si tratta di una malattia degenerativa e può causare dolore. Nei casi più seri, in cui sono coinvolti i nervi, è possibile che si debba ricorrere alla chirurgia. In situazioni meno gravi, è necessario ridurre l’attività e gestire il dolore. La spondilosi può causare il termine della carriera lavorativa di un cane.

In alcune razze è ereditaria, anche se la sua frequente insorgenza in Aussie senior (oltre i 7 anni) suggerisce che possa trattarsi di una malattia legata all’invecchiamento e ai danni da usura. A meno che non si riscontri in più soggetti imparentati sotto i 7 anni di età, è improbabile si tratti di una materia che interessi l’allevamento. Qualora un soggetto con meno di 7 anni sviluppi la spondilosi, è consigliabile ritirarlo dalla riproduzione. 

Tradotto a cura di: Oriana Zago