Retinopatia Multifocale Canina

Maggio 2013

 

La retinopatia canina multifocale (RMc) provoca difetti sulla retina simili a delle vescicole, che possono gradatamente progredire o scomparire. Questa malattia compromette raramente la vista; nella maggior parte dei casi i disturbi visivi non sono rilevanti e alla voce esami viene annotata come opzionale per l’allevatore. L’insorgenza può manifestarsi sin dai 4 mesi, ma diagnosticarla con gli esami può essere difficile. La RCM canina viene chiamata anche displasia retinica o pieghe retiniche ed entrambe le manifestazioni sono annoverate tra le malattie genetiche presenti negli Aussie.

L’RMc è imputabile ad una mutazione genetica recessiva, per scoprire la quale esiste un test del DNA. I proprietari di Aussie a cui sono state diagnosticate la displasia retinica o le pieghe retiniche dovrebbero valutare di testare tutti i propri cani, così come dovrebbero essere testati i loro parenti ed i parenti dei cani che, in seguito agli esami, si sono scoperti essere positivi alla mutazione, cosicchè che si venga a conoscenza del loro stato di salute.

I cani la cui vista risulta essere ridotta a causa della RMc non devono essere riprodotti e quelli che presentano la questa patologia, ma vedono normalmente, dovrebbero venire accoppiati solamente con compagni che, dopo essere stati testati, sono risultati esenti. Idealmente i cani che presentano la mutazione dovrebbero essere accoppiati con compagni che non la presentano.

Tradotto a cura di: Oriana Zago